Racconto Segreto
Veglie d’Autunno 2019

Con un classico  tra gli spettacoli natalizi, il “Gelindo” , in programma  il 5 dicembre alle ore 21,00 presso il Salone Parrocchiale in via San Giovanni Bosco 1 a Piobesi Torinese, si conclude l’annualità  della rassegna legata al progetto “Racconto Segreto – Veglie d’autunno”, che il Teatro delle Forme sviluppa proseguendo  un lavoro di ricerca sui territori e un impegno  ultradecennale di collaborazione con  l’amministrazione locale.

Si tratta di una sacra rappresentazione  in lingua piemontese , da ricercarsi in area monferrina ,  derivante dalla tradizione orale legata al teatro medievale, ai misteri e ai presepi francescani,  per metà sacra e per metà comica. Il testo fu oggetto di studi  da parte del poeta piemontese Nino Costa e oggetto di un ampio saggio a cura dell’etnomusicologo Roberto Leydi con un ampio intervento di Umberto Eco, testimone oculare delle numerose rappresentazioni nel natìo territorio alessandrino.

Nella trama del Gelindo assistiamo a scene contadinesche che possono sembrare ingenue, ma che raccolgono in sé tutta la meraviglia delle anime semplici. A  Piobesi Torinese lo spettacolo viene  portato in scena dal gruppo  J’Arliquato di Castiglione d’Asti nella versione  trascritta una quarantina d’anni fa da Luciano Nattino,  astigiano, autore e regista di testi e studioso della cultura popolare, scomparso nel nel 2017 e  la cui eredità culturale  viene portata avanti dall’Archivio Teatralità Popolare. Uno spettacolo per tutti e un’attenzione particolare al  pubblico infantile che verrà coinvolto con  partecipazione di una quindicina di bambini delle scuole elementari locali nel ruolo degli angioletti durante la scena della nascita del Bambino.

locandina 2019 veglia big