DRAMMATURGIA PER UN TEATRO IN QUARANTENA

Nel laboratorio di scrittura di Antonio Damasco Leggono Barbara Braconi e Antonio Damasco.

Apriamo le stanze | GIOVEDI’ 8 APRILE ore 19

β€œπ‘ˆπ‘›π‘Ž π‘£π‘œπ‘™π‘‘π‘Ž π‘Žπ‘π‘Ÿπ‘–π‘£π‘œ 𝑖𝑙 π‘šπ‘–π‘œ π‘ π‘Žπ‘™π‘œπ‘‘π‘‘π‘œ π‘Žπ‘”π‘™π‘– π‘Žπ‘šπ‘–π‘π‘– π‘π‘’π‘Ÿ π‘™π‘’π‘”π‘”π‘’π‘Ÿπ‘’ π‘–π‘›π‘ π‘–π‘’π‘šπ‘’ 𝑖𝑙 π‘‘π‘’π‘ π‘‘π‘œ,Β  π‘œπ‘Ÿπ‘Ž π‘Žπ‘π‘π‘–π‘Žπ‘šπ‘œ π‘‘π‘’π‘π‘–π‘ π‘œ 𝑑𝑖 π‘Žπ‘π‘Ÿπ‘–π‘Ÿπ‘’ π‘’π‘›π‘Ž π‘ π‘‘π‘Žπ‘›π‘§π‘Ž π‘π‘’π‘Ÿ π‘“π‘Žπ‘Ÿπ‘£π‘– π‘ π‘’π‘›π‘‘π‘–π‘Ÿπ‘’ π‘’π‘›π‘Ž π‘™π‘’π‘‘π‘‘π‘’π‘Ÿπ‘Ž π‘ π‘π‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž π‘β„Žπ‘’ π‘›π‘œπ‘› π‘ π‘Žπ‘π‘π‘–π‘Žπ‘šπ‘œ 𝑠𝑒 π‘‘π‘–π‘£π‘’π‘›π‘‘π‘’π‘Ÿπ‘ŽΜ€ π‘’π‘›π‘œ π‘ π‘π‘’π‘‘π‘‘π‘Žπ‘π‘œπ‘™π‘œ π‘‘π‘Žπ‘™ π‘£π‘–π‘£π‘œ π‘šπ‘Ž π‘£π‘’π‘œπ‘™π‘’ π‘’π‘ π‘ π‘’π‘Ÿπ‘’ 𝑒𝑛 π‘šπ‘’π‘§π‘§π‘œ π‘π‘’π‘Ÿ π‘–π‘›π‘ π‘’π‘Ÿπ‘–π‘Ÿπ‘’ π‘™π‘œ π‘ π‘”π‘’π‘Žπ‘Ÿπ‘‘π‘œ 𝑑𝑒𝑔𝑙𝑖 π‘Žπ‘Ÿπ‘‘π‘–π‘ π‘‘π‘– π‘›π‘’π‘™π‘™π‘Ž π‘π‘œπ‘›π‘‘π‘’π‘šπ‘π‘œπ‘Ÿπ‘Žπ‘›π‘’π‘–π‘‘π‘ŽΜ€ π‘œπ‘™π‘‘π‘Ÿπ‘’ π‘Ž π‘žπ‘’π‘’π‘™π‘™π‘œ π‘ π‘œπ‘π‘–π‘Žπ‘™π‘’, π‘π‘œπ‘™π‘–π‘‘π‘–π‘π‘œ 𝑒𝑑 π‘’π‘π‘œπ‘›π‘œπ‘šπ‘–π‘π‘œ.”

Un’opera senza titolo, se non una data: il 3 gennaio 2021, quando dopo quasi un anno di chiusura dei teatri e del divieto di raccontare storie dal vivo, Antonio comincia a scrivere un dialogo.

Non Γ¨ uno spettacolo, non potrebbe esserlo.

Non Γ¨ un’opera finita come non Γ¨ finita la pandemia, manca la carne, lo spazio vivo, il rapporto con lo sguardo dell’altro e la distanza sufficiente dalla realtΓ .

Chi conosce il Teatro delle Forme e ha incrociato il viaggio italiano de β€œL’immaginifica storia di EspΓ©rer” sa bene che l’antico rito del teatro ha bisogno di tutti i sensi per potersi manifestare, che la lingua Γ¨ corpo.

Cosa accadrΓ  dunque π π’π¨π―πžππ’Μ€ πŸ– 𝐚𝐩𝐫𝐒π₯𝐞 𝐚π₯π₯𝐞 𝐨𝐫𝐞 πŸπŸ—.𝟎𝟎, a OFF TOPIC, per la programmazione teatrale online “APRIAMO LE STANZE” di FTT – Fertili Terreni Teatro, in collaborazione con Cubo Teatro e grazie al supporto di The Goodness Factory, una lettura?

No, il tentativo di farvi sedere nel salotto di casa, come ha sempre fatto l’autore nel suo percorso di scrittura con gli amici e le amiche piΓΉ care e leggervi le didascalie, le tensioni, quelle pause senza silenzi che diverranno, forse, materia per un teatro futuro. Vi presenterΓ  Cesare mentre ha chiesto a una brava attrice, Barbara Braconi, di prestare la voce alla sua Rosetta.

COME PARTECIPARE ALL’INCONTRO

L’incontro, gratuito, Γ¨ su zoom.

Partecipa scrivendo a biglietteria@fertiliterreniteatro.com, riceverai una mail con tutte le informazioni e il link della stanza virtuale dove ci incontreremo.

Per domande e condivisione sulla drammaturgia direttamente con Antonio Damasco scrivere a:

teatrodelleforme@teatredelleforme.it